Avviso per gli utenti di Internet Explorer 8 o versioni più datate:

Questo sito non è stato progettato per la vostra versione di Internet Explorer!

Potete ottenere una nuova versione gratuitamente qui.

La Psicologia Dei Bambini

Amministrazione

L'adolescenza

Studenti adolescenti
Studenti adolescenti

Poi, di anno in anno, da scolaro diventerai studente, arriveranno nuovi problemi ed altre gratificazioni: le Scuole Superiori, la richiesta di funzionare con un pensiero sempre più astratto, il corpo che sempre più concretamente si impone alla tua attenzione e preoccupazione, l'Adolescenza...

Rinuncio a tentare una definizione dell'adolescenza. Più che mai non è possibile racchiudere questa idea in un solo concetto, più che mai si tratta di un periodo di trasformazione, e, paradossalmente, la trasformazione è talmente catastrofica (nel senso di evento drammatico durante il quale tutto cambia) che non la si può bloccare in una sola idea.

Cambia tutto, la fisiologia del corpo biologico, l'aspetto fisico, il modo di sentirsi in relazione con il mondo e con se stessi, tanto per annunciare qualcuna soltanto delle cose che avvengono.

Un periodo lungo che può non finire mai, che si vede iniziare quando la persona si allontana dall'attenzione della famiglia, è infastidito dalla protezione e dal controllo, pur continuando a pretenderne l'accudimento materiale (cibo, denaro...).

Tutto questo, naturalmente deve sfuggire alla tentazione di strutturare uno schema rigido.

Non sempre le cose vanno come ho descritto, molto dipende dal contesto sociale e familiare nel quale il trambusto psicofisico adolescenziale viene vissuto.

Ci sono paesi dove il passaggio dall'infanzia all'adolescenza non esiste e sappiamo dei bambini armati, dei bambini kamikaze. D'altra parte, Margaret Mead, già nel 1928 ci ha raccontato che esistono società dove il passaggio adolescenziale viene vissuto con naturalezza (Mead M. 1928. "Coming of age in Samoa" . Traduzione italiana "L'adolescente in una società primitiva", 1959).

Adolescente rifiutato
Adolescente rifiutato

Dunque rinunciamo agli schemi. Tuttavia nelle società sviluppate e moderne, spesso il cammino dall'adolescenza all'età adulta è lastricato di problemi, stress, angosce, difficoltà e, purtroppo, patologie. Noi psicoterapeuti sappiamo quanti adolescenti hanno bisogno del nostro aiuto e sostegno ed anche quanto sia difficile gestire tale compito, per tutti e due i componenti della coppia terapeuta-paziente. Rinunciamo agli schemi, sia come educatori-genitori che come terapeuti. Questi ragazzi hanno soprattutto bisogno che ci si identifichi con loro e si comprenda quel bisogno di indipendenza e separazione insieme con la paura della responsabilità.

Il gruppo dei coetanei è il contenitore delle ansie ed insicurezze implicite in questo passaggio: dovrebbe fornire il senso di forza e protezione che bisogna negare alla famiglia, nella tensione verso la crescita, l'indipendenza, la costruzione della futura solidità adulta.

Studentesse
Studentesse

All'interno del gruppo, tuttavia, si sviluppano dinamiche complesse e non sempre gratificanti: ci si trova a contatto con situazioni relazionali intricate che, guardando il passato, sono state presenti, seppur con minor significato emotivo, fin dai primi passi fuori dalla famiglia di origine, e che adesso molto più intensamente, mimano le prossime vicissitudini della vita adulta.

Si è accettati, nel gruppo, rispettati ed ammirati, ma anche rifiutati.

Spesso succede che gruppi di successo, apprezzati, stimati socialmente, mettono in atto meccanismi di "scissione", proiettando sui coetanei che sono più facilmente attaccabili le parti meno buone di sé (intendendo il sé come "noi", unità di gruppo), isolandoli all'interno del gruppo e trasferendo, in questo modo, il disagio, la sofferenza e la paura di non farcela in un luogo altro, fuori da sé.

Guardando al futuro
Guardando al futuro

Questo meccanismo psico-relazionale può essere normale in adolescenza ed avere natura soprattutto difensiva, ma può anche raggiungere livelli patologici se aggancia radici profonde non elaborate in età precedenti ed assumere gravi aspetti persecutori. Anche quando questo, in qualche modo utile, meccanismo di difesa non viene abbandonato nel tempo ed assume contorni di controllo e dominio, diventa patologico con una connotazione più aggressiva che difensiva. Molto importante fare la differenza.

Coppia di adolescenti
Coppia di adolescenti

La partita che si gioca nel campo dell'adolescenza si chiama "processo di individuazione" , che procede, dal punto di vista del comportamento sociale, con un graduale allentamento del legame con il gruppo e la formazione di rapporti duali, di amicizia e di coppia. L'innamoramento, la formazione di coppie, l'interesse per il futuro ed i progetti, sanciscono l'inizio dell'età adulta. Per essere in grado di ampliare i propri orizzonti mentali ed esplorare il nuovo mondo della maturità, è indispensabile sentire di poggiare su basi solide e mediamente sicure, anche se comunque incise dalle inevitabili crepe delle esperienze passate, a cominciare dalla nascita. Le esperienze, anche quelle negative, se sono state sufficientemente elaborate, costituiscono una base di forza, la roccia interna che farà da sostegno.